Viaggio in Giappone

Il mio diario di viaggio in Giappone. Un viaggio per l'arte, per la danza. Mi sposto per trovare nuove ispirazioni, per conoscere nuovi amici, per visitare paesaggi spettacolari, per meditare e per danzare. Sono un grande camminatore e, quando entro in un museo, lo visito per ore.

Il mio viaggio in Giappone, danzando

/
0 0

Un viaggio in Giappone, danzando

Quattordici anni fa, nel 2004, tra i scaffali di una libreria, ho incontrato il titolo "Shobogenzo: i discorsi del maestro Dogen". Da quel momento è cominciato il percorso di meditazione, che mi avrebbe condotto, tra varie esperienze, alla danza butoh.

Quattordici anni dopo, nel 2018, danzo all'Hokkaido Butoh Festival con la mia nuova performance Poison Moon. Chi l'avrebbe detto, sto partendo per il Giappone!

Ho deciso di sfruttare l'occasione per organizzare un viaggio in Giappone danzando. Come? Viaggerò da Sapporo al Kumano Kodo, da Tanabe a Kyoto, da Yokohama a Tokyo, toccando con mano i luoghi più sacri del Giappone e incontrando vari artisti.

Itinerario in Giappone

Il corpo nella danza, lo spirito nella meditazione.

Hokkaido: il Giappone del Nord

Arrivo a Tokyo per prendere immediatamente l'aereo per Sapporo. Scopro il Giappone selvaggio, quello del Nord, con l'occasione e l'onore di partecipare all'Hokkaido Butoh Festival.

Kumano Kodo: la montagna sacra del Giappone

Volando a Osaka, mi trasferisco a Tanabe per intraprendere un percorso a piedi di 60 km che collega i tre principali santuari del luogo. Questa antica via conduce ancora oggi i pellegrini in un viaggio spirituale nella montagna sacra.

Kyoto: la città antica

Tornando verso Tokyo, mi fermo a Kyoto, visitando innumerevoli templi e sostando negli splendidi giardini, osservando la danza delle foglie e sorseggiando il prezioso tè durante il tradizionale chanoyu, la cerimonia del tè.

Yokohama e il Kazuo Ohno Center

Il mio viaggio in Giappone sarà all'insegna della danza. Quale migliore occasione per partecipare alle lezioni del maestro Yoshito Ohno?

Tokyo: incontri artistici tra neon e templi

M'immergerò nella splendida contraddizione di Tokyo, tra sofisticata tecnologia e la magia dei templi tradizionali. Danzando tra una mattinata di barbaro shopping e un pomeriggio di contemplazione in un giardino.

Shukubo: vivere in un tempio

Shukubo è un particolare alloggio, che viene messo a disposizione da alcuni templi, durante il quale è possibile dormire e mangiare presso il monastero, trascorrendo le giornate in profonde sessioni di zazen, la meditazione tradizionale zen.

Related Posts
Leave a Reply

Your email address will not be published.

error: Content is protected !!