Damiano Fina | Butoh Dance and Queer Pedagogy

The Presage of The Phoenix

Il presagio della fenice

The Presage of The Phoenix had its debut at the Teatro Civico di Schio the 6th October 2017. Butoh choreography by Damiano Fina and music by Giuseppe Dal Bianco.

4 acts for a 90 minutes performance about the ancient myth of the phoenix. The alchemical fire bird dying and resurrecting again and again from its ashes. Dance and music summoned a ritual about transformation, immortality and the fierce energies of nature.

The first public rehearsal of this performance was released the 2nd July 2016 at Loggia del Capitaniato, a palazzo in Vicenza, northern Italy, designed by Andrea Palladio in 1565 and built between 1571 and 1572, part of the UNESCO World Heritage Site.

Titles from the local press: "Butoh, the Forbidden Dance for our Presage"; "Butoh Mystic by Fina and Holy Sounds by Dal Bianco"; "The Metamorphosis of the Phoenix in Fina's Butoh Dance and Dal Bianco's music".

"Art is worship of the universe. Dancing, we have access to our deepest dimension. Maybe through dancing we can heal our violent world. Today we must talk about hospitality, empathy and tenderness. We have to be strong in this. The death and rebirth of the phoenix give to us a message of strength and compassion. This is The Presage of The Phoenix." DF

"Per me la danza è devozione all'universo. Ci dà la possibilità di accedere alla nostra dimensione più intima e profonda. Può toccare corde che non siamo abituati a suonare e, forse, può aiutarci a guarire questo nostro tempo di violenza. Oggi è necessario parlare di accoglienza, di empatia, di affettività. Per farlo dobbiamo essere tenaci. La morte e la rinascita della fenice ci dà un messaggio di forza e di speranza. Questo è il messaggio che vogliamo portare a teatro." DF

Il 6 ottobre 2017 Damiano Fina e Giuseppe Dal Bianco hanno presentato per la prima volta sul palco del Teatro Civico di Schio il loro nuovo spettacolo con coreografia butoh di Damiano Fina e musica dal vivo di Giuseppe Dal Bianco.

Quattro atti da venti minuti ciascuno recuperano l'immaginario alchemico dell'antichità per creare un rituale di rinnovamento e rinascita. Danza e musica evocano l'immagine mitologica fenice: antico uccello infuocato in grado di rinascere continuamente dalle sue ceneri, simbolo d'immortalità e di saggezza.

Il primo atto del progetto è stato presentato il 2 luglio 2016 in una versione adattata per la suggestiva Loggia del Capitaniato, in Piazza dei Signori a Vicenza, monumento palladiano patrimonio dell'UNESCO.

Così la stampa ha intitolato alcuni articoli sulla performance: "Butoh, danza sovversiva per il nostro Presagio"; "L'oriente della mistica Butoh sul sound spirituale di Dal Bianco"; "Metamorfosi della fenice della danza Butoh di Damiano Fina".

«“The Presage of the Phoenix” è novanta minuti di teatro e danza butoh nata dalla ricerca del coreografo Damiano Fina e dal sound di Giuseppe Dal Bianco -scrive Davide Fiore su Il Giornale di Vicenza- Lo spettacolo di Fina è il rito della continua rinascita dell’uccello mitico, la danza è linguaggio che incarna ininterrottamente la necessità di comunicare, e miscelare contaminazioni culturali geograficamente distanti, senza necessità di traduzioni specifiche. Oggi come ieri è possibile utilizzare questo strumento espressivo per approfondire temi di genere, che entrano nel pensiero e nella politica quotidiani».

L'anteprima in Loggia del Capitaniato (Vicenza)

Il debutto al Teatro Civico di Schio